sabato 8 novembre 2008

calcio mercato:"Juventus Ranieri: "Un deficiente non diventa Einstein..."

posted on 15:12 by Ale77Ud

Il tecnico della Juve alla vigilia della trasferta in casa del Chievo: "Sbagliavo prima e sbaglio adesso; solo che in passato perdevo, ora vinco. Adesso dobbiamo mantenere la stessa concentrazione e umiltà: questa è la nostra missione. E non credo che gli elogi possano costituire un pericolo, piuttosto sono una vitamina"

Il Bentegodi non è il Bernabeu ma contro il Chievo Claudio Ranieri vuole la stessa Juve in campo contro il Real. E perché no, anche lo stesso Alessandro Del Piero inarrestabile che domani festeggerà il suo 34° compleanno. Voglia di vincere e umiltà, sono queste le parole d'ordine della vigilia bianconera, col Chievo la Juve non vuole smettere di vincere.
REAL MADRID - "Dobbiamo mantenere la stessa voglia e la stessa umiltà del Bernabeu - dice Ranieri- , questa è la nostra missione. E' chiaro che questa Juve è costruita per dare fastidio a tutti, anche in Europa, vincere al Bernabeu senza subire gol non è cosa da poco. Il lavoro è giusto, altrimenti non riusciremmo ad ottenere questi risultati. Troppi elogi fanno male? Non credo, devono essere benzina e vitamine ma siamo consapevoli che ci aspetta una gara difficile; il Chievo è stato un po' sfortunato ma ha cambiato allenatore e ci terrà a dare il massimo, combatterà al 110%. Non so ancora chi recupererò, aspettiamo l'allenamento di rifinitura, se posso farò rifiatare chi ha giocato di più".
DEL PIERO - Il capitano sembra essere immune al turnover, domani dovrebbe partire titolare: "Sta attraversando un ottimo periodo? Sono 3 anni che va tutto alla grande, in B, l'anno scorso e ora. Si criticava il fatto che spesso lo sostituivo alla fine ma ho guardato i numeri dell'anno scorso e ho notato che lui è quello che ha giocato di più di tutti. Questo è un perdiodo splendido della sua vita, fa gol ed è una cosa fondamentale ma non solo. La cosa più bella è come gioca per la squadra. Gli faccio un grande ringraziamento perché sta facendo cose eccezionali. Il paragone con Di Stefano? Qualcuno se la prenderà a male, Del Piero è più giovane. Domani è il suo compleanno, gli auguro d gioire come ho gioito io al mio compleanno".
L'ALLENATORE - "Dove si vede la mia mano in questa serie di vittorie? Forse si vede di più nel terzo posto dell'anno scorso. Quest'anno ho subito critiche e non credo che in 15 giorni un deficiente possa diventare Einstein, io sono sempre lo stesso, cambia solo il risultato delle partite".
CENTROCAMPO - "Tiago si è liberato del peso della maglia, ha capito i meccanismi del 4-4-2. Si era un po' perso e intristito ma nelle ultime gare ha dato un contributo notevole, un po' come l'anno scorso Legrottaglie. Le porte sono sempre aperte, chi gioca bene troverà spazio. Credo che Tiago rimarrà fino a fine stagione, anche lui sarà d'accordo. Ormai è un punto di riferimento costante. Zanetti ha sempre delle piccole indecisioni mentali, è dispiaciuto perché vorrebbe giocare ma non si sente ancora pronto".

1 Response to "calcio mercato:"Juventus Ranieri: "Un deficiente non diventa Einstein...""

.
gravatar
Adriano Smaldone Says....

ciao sono adriano smaldone l'autore del blog www.smaldoneadriano.blogspot.com facci un salto se ti va se lasci un commento t'inserirò nei "blog amici" cosi potrò sempre commentare il tuo blog spero che farai la stessa cosa anke cn il mio